Una rete di accoglienza per le bambine cambogiane

1 06 08 by

Su The Jakarta Post (Indonesia) è stato pubblicato un toccante reportage sulla vita e sull’attività della donna più famosa tra le bambine asiatiche tra gli 8 e i 16 anni: Somaly Mam, cambogiana di 37 anni, madre di tre figli, con alle spalle un’infanzia tragica come le bambine che salva, ha creato nel 1996 una rete di accoglienza per le giovani vittime della vendita e della prostituzione forzata – spesso voluta proprio dalle loro famiglie. Si tratta della ong Afesip, “Agir pour les femmes en situation précaire”, che prende sotto il suo tetto bambine e ragazzine costrette dai propri genitori a prostituirsi, e che gestisce tre ricoveri in Cambogia, impiega più di 300 persone negli uffici in Thailandia, Laos e Vietnam, e permette così alle vittime di istruirsi e costruirsi una dignità. L’organizzazione ha...

read more

La follia cambogiana

20 02 08 by

Per chi ci può andare, stasera alle 21 ci sarà una serata in onore di Tiziano Terzani, al Teatro Dal Verme di Milano (via San Giovanni Sul Muro, 2). Per chi non ci può andare, alla stessa ora in diretta on line sulla web radio RadioAlt. Interverrà, tra gli altri, Angela Terzani Staude, scrittrice e moglie del giornalista. La serata servirà da presentazione del nuovo libro “Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia“, la raccolta di reportage (ma anche articoli, lettere, telegrammi e corrispondenze) del reporter fiorentino nella Cambogia che tanto amava. L’attore Ugo Pagliai leggerà brani dal libro. Tra segreti e ipocrisie tra re e ribelli, bombardamenti e rivoluzioni, anche il racconto in prima persona della sua cattura da parte dei khmer rossi e della morte scampata con una risata. All’interno anche cinquanta fotografie originali scattate...

read more