Non so chi sei #2

1 04 12 by

 

Non so chi sei.

E mi piaci, perché non ti ho mai visto in nessuna cosa del mondo.
Perché sei nuovo come l’alba del cieco che ritrova la vista, alla fine dei suoi giorni. Nuovo e bello, sveglio e incantato, simile a niente, sempre nuovo persino a te stesso, come sputato dalle onde del mare e ad ogni impeto dono, sfida, benedizione o condanna.
Uguale a niente ch’io possa confrontare sei, metafora indicibile di ciò che non ha tempo o spazio, non posso dirti, non posso cantarti, non posso pronunciarti nel nome e nella forma, poesia mai scritta nè pensabile, sei sorpresa, sei energia, innumerevole moltitudine di bellezze nel cuore, inscrivibile grandezza di cose e parole, musica, sinfonia.
Ti ascolto come nessuna lingua ch’io conosca, ti sento come nessuna voce ch’io possa udire, e quando ti esprimi con la tua fermezza incerta, ogni cosa che giunge al mio orecchio risuona come una domanda, una domanda a cui non so rispondere, sull’universo e tutto ciò che di incontenibile e colorato e vero esiste.
Stai in silenzio e ogni cosa che non dici plasma il mio stomaco e preme sul mio pancreas, in un messaggio-massaggio forte e definitivo a tutti i miei organi vitali.
Perché con la tua presenza tu mi dici “vivi”.
Mi piaci, e non so chi sei.

  

297127_10151300995945955_759422045_n

Related Posts

Tags

Share This

1 Comment

  1. Anonymous

    quanta intensità in quello che scrivi, ogni volta che ti leggo il respiro si fa più veloce.
    buonanotte Valeria, ora metto il piace su facebbok! 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *