Non so chi sei

15 03 12 by


Mi piaci e non so chi sei. Un pugnale dorato nella notte, brillante come un’idea nuova nel cuore. Senza sapere come ti esprimi in questa vita, su quale glifo solare delle tredici lune ti specchi, quali lontane psicomagie concimano il seme del tuo dolore; senza saperti qui, senza nemmeno sentirti poggio piano gli occhi sulla tua pelle splendida di divina potenza – tremo – e niente stona con il tuo animo gentile, nemmeno la rabbia nella tua gola, nemmeno il nero nel tuo spirito, nemmeno l’odore dei tuoi vizi. Mi piaci, e non so niente di te e poi, quando giorno dopo giorno capisco una cosa e poi un’altra, piccola, su come sei, su quello che hai e che dai, su dove sei e cosa fai, niente stona con l’impeto di basito sogno che mi ruba la mente, con l’amore che provo per ciò che non mi piace di te, e quando – sera dopo sera – conosco una cosa e poi un’altra, di te, piccola, non ti allontano dal mio istinto ma mi piaci un po’ di più. Mi piaci e non lo so perché mi piaci, anzi lo so, non dovresti piacermi affatto. Sconosciuto così noto, intimissimo ignoto conosciuto.
Mi piaci e non so chi sei. Mi piaci perché non so chi sei.
548197_10151230894800955_1282462449_n

Related Posts

Tags

Share This

1 Comment

  1. zeta21

    e ancora wow.. vicine vicine queste parole piene di primavera fertile. grazie nuovamente

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *