Lontano

14 03 12 by

        Lontano
guerriero antico
venuto nel mio tempo
mi sei caduto qui vicino
più vicino del mio fiato stanco
respiri
e io esco dall’apnea
        Distante
giustiziere della parola
la tua spada disegna
col sangue la mia maledizione
e la benedice
        Lì
o qui che differenza fa
per mentirsi basta il vento
vortice bugiardo in ogni direzione
        Straniero, alieno
familiare più del peso
dei miei capelli sciolti sulla schiena
        Estraneo
corpo leggero
lottatore di poesia
non avvicinarti, stai
        lontano
so amarti
solo se non posso averti

Related Posts

Tags

Share This

1 Comment

  1. “per mentirsi basta il vento” … splendida!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *