Senza

19 03 11 by

nera è la notte
col suo volto di follie e complotti
smorfie, ricatti
c’è una luna piena e grande
immensa di ricordi e cure ma io
non la vedo
e suono il vento con le dita

nera è la notte fuori e dentro
c’è una luna bella – mi dicono
luce pura, fascino ancestrale
la finestra è spalancata ma io
tengo una tenda sopra il cuore

con occhi da lupa scruto il cielo
artigli sulla terra umida e calda
dov’è la luce? questa nebbia
è una malinconia provocata
un’intrusa invitata, una trappola
a lungo cercata

ho sentito bussare e non ho aperto
le dita sul vento
la voce in silenzio
sulle labbra un decotto
di ulcera e cannella

nera è la notte ma grigia
la sua giacca stretta
elegante di disprezzo e dubbio
la luna è un sogno
che non mi hanno insegnato a fare
e allora suono
questo vento con le dita

ho sentito e non ho aperto
tante mani bussano
ma nessuno apre quella porta
la pelle è solo un’altra bugia
che ho chiesto mi venga raccontata
bambina
lupa
senza luna a cui ululare

  

Moon_by_Eredel

foto di Eredel

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *