Sedici euro e quaranta

11 10 08 by

Oggi ho incontrato il tuo profumo, lo portava una signora come tante in coda alla cassa del supermercato. Per un momento ho chiuso gli occhi e ho lasciato che questa potente evocazione mi inebriasse, mi riempisse. Un profumo è come un’ identità, era il tuo e lei lo portava illegalmente.
Il profumo sul tuo collo, sul tesoro della tua pelle bella che ho baciato a lungo. L’essere speciale, l’alchimia, le sinapsi, l’inspiegabile piacere della carne, la mente tutta messa in disordine da un odore stupendo. Arrivato alla cassa la magia svanisce, la cassiera ha un volto annoiato e la signora col tuo profumo senza sapere nulla se ne va. Sedici euro e quaranta circa per quattro cose.
Si, una busta, grazie, Arrivederci.

  

Alessandro Vargiu

  

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *