Scene di ordinaria amnesia

29 04 08 by

Va bene che i giornalisti italiani hanno un vuoto di memoria sulla missione che hanno. Ma questo è davvero troppo. Il giornalismo italiano è in ginocchio.

Proprio io che odio l’agenda setting. Proprio in questo periodo di rivoluzioni per la libertà di informazione in Italia e per un giornalismo leale. Leggo sul Manifesto, e – tra una risata e una lacrima – pubblico, alcune comunicazioni interne relative ad un importante telegiornale italiano – avrei volentieri fatto il nome, ma non ne sono a conoscenza. E comunque si tratta evidentemente di un fenomeno diffuso, quindi fare nomi e cognomi sarebbe quantomeno irrilevante.

Da redaz. a uff. produzione – Egregi signori, che dobbiamo fare delle 27 ore di filmati riguardanti i rifiuti di Napoli? Li mandiamo in onda in apertura di tg come abbiamo fatto per due mesi prima del 14 aprile? Aspettiamo comunicazioni.
Da uff. produzione a redaz. – Negativo. Archiviate e conservate per momenti più opportuni. La prossima volta dosate meglio le risorse. Per questa volta vi saranno detratte dallo stipendio
Da redaz. a uff. produzionePer un nostro errore di valutazione, le ore di materiale filmato su padre Pio sono 192 invece di 15. Ci scusiamo molto, provvediamo subito alla cancellazione per il recupero delle casette.
Da uff. produzione a redaz. – Sospendere immediatamente cancellazione materiale Padre Pio. Organizzare qualche speciale di seconda serata su San Giovanni Rotondo per sostituire i programmati speciali su criminalità e immigrazione.
Da redaz. a uff. produzione – Ricevuto. Sospendiamo montaggio di due speciali, uno di un’ora su stupro a Roma e uno di un’ora su stupro a Milano.
Da uff. produzione a redaz. – Troppo zelo. Completare la confezione del servizio di un’ora sullo stupro a Roma da programmare prima del ballottaggio nella capitale. Condensare in 25-30 secondi il servizio sullo stupro di Milano, da illustrare con immagini dell’Expo.
Da redaz. a uff. produzione – Ricevuto. Provvediamo subito, appena finito il montaggio su emergenza salariale e pressione fiscale.
Da uff. produzione a redaz.Siete veramente dei deficienti. I servizi su salari, tasse e disagio sociale sono sospesi fino a nuove comunicazioni.
Da redaz. a uff. produzione – Ricevuto. Scusate.

 

Related Posts

Tags

Share This

3 Comments

  1. Max

    Sembra una delle solite mail spam che girano spesso con toni più o meno seri. Il problema è che sia credibile.

    Ma non è per questo che intervengo.

    Vorrei piuttosto sottolineare l’importanza di fare i nomi. Non è irrilevante, anche in un regime informativo viziato/deviato come il nostro.

  2. Ciao sono arrivato sul tuo blog cosi per caso e devo ammettere che è davvero molto interessante.

    Ti faccio i miei complimenti! :-))

    Sicuramente credo di tornarci per leggere meglio anche le altre cose presenti, molte delle quali penso che ci possano anche accomunare.

    ciao e buona giornata

    Indiano
    http://indiano1983.blogspot.com/

  3. La schiavitù imposta è violenza all’umanità. Ma quando è scelta, come in questo caso, è l’esaltazione della umana stupidità!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *