Dov’è finito il giornalismo investigativo?

20 02 08 by

Innumerevoli motivi per non comprare giornali, per cambiare canale durante il telegiornale, per consolarci con comici e iene? Basta con le lamentele: mettiamoci le mani, su questa informazione malata. Dal 28 marzo 2008 avrà inizio la terza edizione del Master in Analisi delle fonti documentarie e giornalismo investigativo, promosso dall’Associazione di Giornalismo Investigativo e patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Due anni all’insegna di un modello di giornalismo orientato all’analisi accurata e documentata dei fatti sociali e politici. Per darvi un’idea, ci saranno docenti da Report, la Repubblica, l’Unità, l’Ansa, il Sole 24 ore, e ancora archivisti, magistrati, criminologi, ricercatori ed analisti, professori di diritto dell’informazione ed esperti di mafia. Per fare due nomi, Marco Travaglio (Unità) e Sabrina Giannini (Report).

L’ammontare? Ovvio, cinquemila polpette. E cosa volete, cambiare il mondo costa…

 

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *