Reportage da premio Nobel

10 07 07 by

Non è necessario che ci sia un preciso intento giornalistico per fare reportage.
Molti tra i più grandi reporter in senso ampio sono scrittori. E molti luoghi sono stati narrati da loro come nessun altro ha saputo fare: perchè per narrare il mondo, la razionalità non è sufficente. Un filo di irrazionalità, un pizzico di follia, un poco di magia, desta nel lettore sensazioni fondamentali per la sua formazione, che è anche azione.
Una tra questi artisti di straordinaria evocatività è stata Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura, di Nuoro. Ed è in suo onore che oggi questa cittadina, silenziosa ma così eloquente, si racconta tra i vicoli e gli angoli delle sue piccole strade attraverso le iscrizioni sulle pareti di piccole citazioni, dalle pagine della sua scrittrice privilegiata.

Related Posts

Tags

Share This

13 Comments

  1. gio

    ciao, ora capisco di piu’ il lavoro…legato a grazia deledda….le foto son mediamente buone ma mi convincono meno, le trovo piu’ standard…trovo che ci hai messo meno di te che sei rimasta un po’ a distanza…no sara’ forse proprio perche’ è la tua citta’?…approfondiremo il discorso….
    ps cmq è solo il mio parere eh nulla di assoluto 🙂

  2. gio

    pps sai che rivedendole penso sia forse maggiormente un problema di editing…in effetti ce ne sono alcune molto forti…in cui si vede una visione originale che va oltre il cliche’ ed emozionano…pero’ la selezione è troppo estesa e qst’ultime si perdono poi nella massa …. poi di qst ne riparliamo cmq alla prima lezione 🙂 ….l’editing è la cosa piu’ importante per un fotografo!

  3. ..quando è la prima lezione?? 😀

  4. gio

    quando ne torni in continente … la trasferta sarebbe un po’ lunga, anche se l’isola è divina 🙂

  5. martedì!! 😀

  6. We Kind sono tornato, avrei un po troppi post da leggere per recuperare pero vabbe, basta che mi perdoni l’averti trascurato, baciùz

  7. il reportage è compito arduo e impegnativo: chi legge, o guarda, o immagina dalle parole o le foto deve riuscire a capire i suoni e il calore del sole e le parole ascoltate da chi scrive, che si sono sedimentate nella mente e poi sono diventate qualcosa di diverso da una semplice riflessione. ho letto questo blog con attenzione perché ho la presunzione di scrivere e fotografare per gli altri. qui i miei scritti: http://giacomobassi.blogspot.com
    a presto
    g.

  8. @everberz: sei sempre il benvenuto!! 🙂

    @giacomo: grazie di essere passato sul mio blog, così ho avuto l’occasione di conoscere i tuoi lavori! Complimenti davvero, passa ancora a trovarmi! Io passerò spesso dalle tue parti 🙂

  9. interessante

  10. aLe

    Hey….sbaglio o latiti da un po’ di tempo? Divertiti quest’estate! 🙂

  11. Ciao carissima ale! In effetti è un periodo intensissimo, anche perchè ho cominciato con la tesi…
    A presto!! 🙂

  12. humm.. stavo scherzando ^^

    volevo solo licare un po’ di foto di Nugoro ^^

  13. @pedde: sei il benvenuto! 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *