Ritaliamo

4 03 07 by

 

Tra quarantacinquemilionidieuro spesi per un portale scadente, un logo scopiazzato come ai compiti in classe e tanta polemica generale, l’indignazione pullula dal basso… Questo è Scandaloitaliano: www.italia.it / Fenomenologia e scandalo di un webmostro italiano. Queste sono le ImmaginAzioni che preferisco.

Per chi non lo sapesse la Logitech (Designed to move you… sic!) si definisce “il principale produttore mondiale di webcam, tastiere e mouse senz fili”, ma si potrebbe continuare con altoparlanti, periferiche per playstation e xbox, cuffie, telecomandi, accessori per i-pod, videocamere, fotocamere, microfoni, pc, auricolari blootooth, software e chissa cos’altro.Fondata nel 1981, Logitech International è una società per azioni di diritto svizzero (ha sede ad Apples, appunto in Svizzera), che ha gli stabilimenti di produzione in Asia e gli uffici commerciali in Nord America, Europa e Asia. I primi due tra i fondatori erano studenti della Standford University, l’ultimo un manager dell’Olivetti. Da poco ha annunciato un accordo con MSN per fornire agli utenti di MSN Messenger la Video Chiamata. Ebbene, il logo che trovate sul sito dell’azienda è estremamente simile, nella struttura e nei colori, al nostro adorato logo di Italia.it.

E’ per reinventare il portale all’italiana che è nato il RItaliaCamp, a mio parere l’ultima delle prove che il web 2.0 migliora l’umanità, e quel che è ancora più rilevante, lo fa gratuitamente. “Il rItaliaCamp è un evento (BarCamp-style) per elaborare una Idea Progettuale atto a verificare come, utilizzando risorse open già presenti sulla rete e le attuali tecnologie disponibili, si possa progettare un portale quale italia.it in modo utile, efficace ed usabile. In era Web2.0 un catalogo online sull’Italia non è attuale né utile senza l’interazione della comunità.”

CTRL + Q to Enable/Disable GoPhoto.it
CTRL + Q to Enable/Disable GoPhoto.it

Related Posts

Tags

Share This

5 Comments

  1. In effetti è un vero scandalo…45 milioni per una patacca così…incredibile! Sarebbe stato bello se si fosse realizzato con un mega-progetto open source, magari coinvolgendo tutti. In fondo è il logo che deve rappresentarci all’estero!

  2. Ciao kindlerya,

    sono Luca, uno degli improvvisatori del blog scadnaloitaliano.

    Ti ringrazio per aver dato visibilità ai punti portati avanti dal blog, che è nato come e rimane un’entità improvvisata e aperta.

    Qualsiasi contributo o segnalazione è chiaramente il benvenuto.

    Ciao!

  3. Fa proprio schifo sto logo…
    E’ l’italian-method.
    F

  4. Senti, ho letto un po’ del blog e mi piace davvero. E perciò finisci dritta dritta in Z-list. See ya. 😛
    F

  5. Grazie Francesco! Sei stato molto molto gentile a spedirmi nella Z-list e… non per dover ricambiare, ma ho visto il tuo blog e lo trovo estremamente audace. Mi piace molto quello e scrivi e come lo scrivi e dunque… spiacente, ma devo spedire anche te nella mia Z-list!!

    See ya!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *