Vocabolario creativo: Fa

1 05 06 by

(indietro nel tempo contando da ora)

 

Un anno, quattro mesi, diciassette giorni, cinque ore e trentotto minuti fa, ti ho visto per la prima volta nella mia vita. Sembra ieri che ti ho intravisto nella folla, eppure è già quasi un anno e mezzo che è successo. Non ci eravamo mai visti prima, ma ci siamo riconosciuti subito: il destino quel giorno aveva un’aria familiare. È stato un attimo, un sospiro, un filo di fiato. Mi hai sfiorato l’anima, il tempo si è fermato, il presente è stato inghiottito da un passato fatato e da un futuro magico, in una dimensione parallela in cui tutto era fresco e leggero, come un fiore.Il giorno dopo ti sei alzato per lasciarmi sedere vicino a te. E una scossa ha percorso il mio corpo senza spiegarmi perchè, senza dirmi chi eri.



Un anno, quattro mesi, sedici giorni, due ore e un minuto fa, ti ho parlato per la prima volta nella mia vita. Sei ore sono passate come un alito di vento a parlare e a tacere con te, profondo come l’abisso, delicato come il petalo di un fiore. Mi hai amata sin dal primo istante e così ho fatto io. Nient’altro esisteva più al mondo, nessun’altro poteva interrompere quel viverci e respirarci.



Un anno, quattro mesi, quindici giorni, quattro ore e sette minuti fa, ci siamo seduti al sole. L’estate non voleva andarsene, faticava a lasciare il posto al fresco autunno: non voleva perdersi quello spettacolo, mentre noi sussurravamo parole e pensieri sotto il cielo di settembre, nel più fitto dei nostri anni intrisi di sogni ed ambizioni, speranze ed illusioni. Per la prima volta nella mia vita mi sentii protetta e al sicuro. Con te come con nessun’altro.



Un anno, quattro mesi, quattordici giorni e quattordici minuti fa, hai cercato di farmi capire qualcosa. Un filo invisibile ci univa e conduceva elettricità. Tramite quel filo sono passati rabbia, emozione, paura, desiderio, passione e insofferenza, finchè un anno, due mesi, sedici giorni, diciannove ore e venticinque minuti fa, ti ho baciato. Da quella sera qualche stella, dal cielo è venuta a stare con me.




Un anno, due mesi, quindici giorni, sedici ore e trentuno minuti fa, mi hai detto “Ti amo”. Sette minuti fa me l’hai detto di nuovo.

 

Dimmelo ancora.

 

Dimmelo sempre.

 

Ti amo.

 

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *